Sml


Strasser Marigaux Lemaire è stata fondata il 12 gennaio 1935 sotto l'impulso di tre amici con talenti complementari:

  • Charles Strasser, di nazionalità svizzera, era dotato di conoscenze linguistiche e commerciali.
  • Jules Marigaux era l'uomo dell'arte. Formatosi a Buffet Crampon, dove suo padre era stato il primo lavoratore prima di lui, eccelle nella progettazione degli strumenti.
  • Il signor Lemaire, invece, clarinettista, era il responsabile della gestione.

Nel 1937, SML si fa conoscere all'Esposizione Universale di Parigi e rilevò con Aubertin la produzione di strumenti Besson (venduta a Couesnon nel 1957). Alla fine della guerra, SML era già nota per l'alta qualità dei suoi oboi Marigaux.

Nel 1951, il marchio Louis Lot (inventore del flauto moderno) si unì a SML. Dopo aver realizzato i primi sassofoni per diverse aziende, SML firmò il suo primo modello nel 1938 con il riferimento "Revisione A". Tra i circa 4.500 sassofoni di cui si fa riferimento a "REV.A", ce ne erano alcuni firmati proprio dalla mano del maestro artigiano che li realizzava.

L'arrivo del jazz in Europa e i numerosi scambi con musicisti americani incontrati nei club parigini hanno spinto la produzione di sassofoni SML. Ben presto acquisirono una reputazione che attraversò l'Atlantico.

Nel 1975, il laboratorio parigino di Boulevard de La Villette è diventato troppo stretto. SML acquistò la ditta di clarinetti Malerne da La Couture-Boussey per trasferirvi la produzione di oboi e clarinetti. Yves Rilba succede a Strasser come Presidente di SML.

SML ha prodotto quasi 30.000 sassofoni fino alla chiusura dell'officina nel 1982. Ancora oggi, i sassofoni SML sono oggetto di numerose discussioni tra gli appassionati di sassofono.

Dopo la morte dei signori Lemaire e Marigaux, Charles Strasser vendette la SML nel 1975 ad un gruppo americano a Chicago. Per un periodo di tempo associato al gruppo UMI per il quale SML aveva prodotto i sassofoni e clarinetti King, l'azienda si unirà al produttore tedesco di oboe, Hans Kreul.

Nel 1991, due anni dopo la caduta del muro di Berlino, Gerhard Meinl fondò il gruppo JA-Musik. I marchi SML, Marigaux e Antoine Courtois si uniscono a questo nuovo grande gruppo europeo.

Nel 2007 le attività manifatturiere e di distribuzione sono state separate. Marigaux si concentra sulla fabbricazione dell'oboe e SML sullo sviluppo delle altre famiglie di strumenti a fiato.

È nel 2010, quando è entrata a far parte del gruppo Algam, creatore de La Boite Noire Du Musicien, che SML ha ripreso la sua attività di produzione di strumenti a fiato.

Artisti correlati

Loading